Skip to main content

Sul numero di marzo de L’Industria della Gomma, in distribuzione e già sfogliabile online, continua la nostra inchiesta tra i produttori di macchinari, questa volta il focus è sulla mescolazione. Scopriamo così che tra ampliamenti, investimenti in nuove tecnologie e grande attenzione al risparmio energetico, il comparto non solo tiene botta, ma riesce a far fronte – con intelligenza – a tutte le problematiche: da quelle legate ai rincari energetici fino ai grandi ritardi registrati sul fronte della componentistica elettronica.

All’efficienza energetica in ambito industriale è dedicato un articolo che prende spunto dall’ultimo Digital Energy Efficienty Report dell’Osservatorio Energy & Strategy del Politecnico di Milano per indagare sulle tecnologie innovative – hardware e software – che permettono di ottenere risparmi. Spazio anche alle idee per l’impiego della gomma riciclata da Pneumatici Fuori Uso nell’ambito del design e dell’architettura, nate grazie alla collaborazione tra Ecopneus e Matrec, Sustainable Materials & Trends e all’impegno di Continental per analizzare e rivedere costantemente tutte le materie prime alternative che si possono impiegare nella produzione di pneumatici.

Parliamo poi della grande attesa per il Plast, che torna a Milano dal 5 all’8 settembre dopo cinque anni dall’ultima edizione, mentre l’approfondimento normativo è dedicato alla seconda parte dell’articolo sugli scarichi gassosi nell’industria chimica, e in particolare alle migliori tecniche disponibili per polimeri e gomme sintetiche.

Il consiglio legale di marzo è dedicato ai contratti di joint venture, che continuano a essere uno dei migliori strumenti a disposizione delle imprese, ma necessitano di un’attenta regolamentazione, che prenda in considerazione vantaggi e rischi.

Spazio, infine, alla simulazione di processo di Sigmasoft Virtual Molding e alla nuova pressa a iniezione ibrida di Arburg, presentata in occasione dell’anniversario per i primi 100 anni dell’azienda.

Buona lettura!

css.php