Skip to main content

Gummiwerk Kraiburg propone mescole siliconiche prive di cloro, che non rilasciano bifenili policlorurati (PCB) durante la vulcanizzazione senza pressione. Grazie all’utilizzo di un metodo alternativo di reticolazione, i prodotti di fissione di questi composti sono infatti privi di PCB.
La produzione di articoli estrusi in gomma siliconica mediante vulcanizzazione in assenza di pressione (ad aria calda o bagni di sale), si basa comunemente sull’impiego di perossido Dclbp, cioè perossido bis (2,4-diclorobenzoile), e determina il rilascio di bifenili clorurati (PCB), nocivi sia per l’ambiente che per la salute delle persone.

Gummiwerk Kraiburg propone invece compound alternativi con sistemi di reticolazione privi di cloro dai quali non si formano PCB durante i processi di vulcanizzazione in assenza di pressione. Sebbene i tempi di vulcanizzazione di questi compound siano un po’ più lunghi rispetto a quelli comunemente utilizzati, ciò non si traduce in un fattore negativo per vulcanizzazioni ad alta temperatura (200 °C o superiore) in un tunnel ad aria calda. Aumentando infatti la temperatura, il differenziale di tempo tra i due metodi viene ridotto a tal punto da diventare trascurabile. Gli odori generati dal processo eseguito con il sistema alternativo proposto dal Gummiwerk Kraiburg possono essere eliminati utilizzando un sistema di estrazione integrato nel processo.

I compound alternativi proposti da Kraiburg presentano anche un livello di qualità meccanica superiore rispetto a quelli reticolati con perossido. Per esempio, l’allungamento a rottura di un composto standard 70 ShA aumenta in modo significativo, dal 370% al 600%. Allo stesso modo, la resistenza allo strappo aumenta da 25 N/mm a 42 N/mm secondo ASTM D624B. Ciò consente di produrre cavi e tubi flessibili con una resistenza allo strappo e un’estensibilità ancora migliori. Inoltre, il miglior compression set di questi composti (24 ore a 175 °C dal 33% al 10%) rende possibili anche maggiori sollecitazioni alla pressione.

css.php