Skip to main content

I numeri sono ancora in evoluzione ma i segnali di crescita già testimoniano la stabilità dell’evento e l’aumento della fiducia da parte degli attori del settore: SPS IPC Drives Italia conta già circa 600 espositori e si conferma punto di riferimento a livello nazionale per quanto riguarda l’automazione industriale. Dal 24 al 26 maggio, sempre a Parma, la fiera si arricchisce di contenuti e di nuovi eventi. Confermati i due padiglioni espositivi, il 2 e il 3. Il padiglione di ingresso, il 4, ospiterà la nuova area dimostrativa Know How 4.0, il progetto Industrial Software e una spaziosa sala convegno per le tavole rotonde dedicate ai fil rouge e i convegni dei parnter Cisco e Roland Berger. Come lo scorso anno un’area esterna verrà allestita tra i padiglioni espositivi e ospiterà le iniziative di alcune aziende pensate per i visitatori e indicate nel biglietto di ingresso. Confermato anche il progetto dedicato ai System Integrator che si collocherà in una nuova area del padiglione 3.

Know How 4.0, le idee di chi progetta prendono forma per chi produce
La più attrattiva delle novità di questa edizione sarà indubbiamente lo spazio Know How 4.0, un’area dimostrativa nel padiglione 4 che intende dare sostanza ai concetti di Industrie 4.0 e di Smart Factory con isole di lavoro reali e virtuali affiancate da contenuti multimediali. Concetti quali l’innovazione di processo / prodotto, la computerizzazione, l’uso di tecnologie abilitanti, dell’elettronica e dell’IT, saranno coniugati e dimostrati praticamente sotto gli occhi dei visitatori, in un clima di condivisione delle conoscenze teso a far circolare una nuova cultura di impresa e nuovi modelli di business e di relazione. Lo spazio Know How 4.0 si fa portavoce della richiesta generalizzata di comprensione e circolazione delle innovazioni di settore e apre il dibattito per avvicinare il mondo dell’industria alle nuove opportunità messe a disposizione dalle tecnologie più moderne. Nello stesso luogo saranno presenti anche gli espositori del settore Industrial software, i giovani ingegneri del mondo universitario e le startup. In quest’ottica, i progetti più interessanti realizzati da studenti, laureandi e neo-ingegneri, potranno essere concretamente mostrati ai visitatori, sotto forma di prototipi, applicazioni e prodotti.

I tradizionali incontri su “Food&Beverage”, “Pharma&Beauty” e “Automotive” verranno declinati quest’anno dalle aziende seguendo il tema Industrie 4.0 e i convegni scientifici verteranno su Progettazione meccatronica e robotica (24 maggio) e Big Data (25 maggio). A questo si aggiungono partnership di eccezionale livello come Cisco e Roland Berger, rispettivamente azienda leader a livello mondiale del networking e società di consulenza di caratura europea. Nell’ambito della Tavola Rotonda “Automotive”, focalizzata sulla mass customization, Roland Berger presenterà “Osservatorio Industry 4.0: la nuova frontiera della competitività industriale” con focus sui settori automotive, cyber security, elettromeccanica, food e pharma&beauty. Il 24 maggio, in apertura, Cisco presenterà la terza tappa di “IoE Talks: la fabbrica in digitale”, con l’intento di esplorare le potenzialità dell’Internet of Everything mettendo in luce la portata di un cambiamento già in atto per l’innovazione del nostro sistema Paese.

Per prepararsi a SPS Italia, il 12 aprile a Milano la Tavola Rotonda “R-Fid, sistemi di visione, sensoristica e software. Le tecnologie che concorrono ai processi 4.0”, sarà l’occasione per entrare nel vivo delle tematiche e fare networking insieme ad alcune delle aziende protagoniste del settore.

Iscrizioni e maggiori informazioni su www.spsitalia.it.

css.php